Quali sono i livelli del CCNL commercio

Il contratto collettivo nazionale del lavoro (CCNL) rappresenta lo strumento di composizione del conflitto e di regolamentazione dei rapporti di lavoro. Esso costituisce, di fatto, l’espressione dell’autonomia che l’ordinamento giuridico riconosce ai privati ed esprime la propria efficacia unicamente nei confronti delle parti che lo hanno stipulato, ovvero nei confronti dei rapporti di lavoro ai quali si applica per espresso richiamo del contratto individuale.

Nel contratto collettivo è possibile riconoscere un parte cosiddetta normativa (avente ad oggetto tutte le previsioni relative alla disciplina del rapporto di lavoro) ed una parte cosiddetta obbligatoria (ovvero relativa alla amministrazione del contratto ed ai rapporti con le contrapposte associazioni sindacali, sia per quanto concerne il rinnovo contrattuale che per quanto concerne il diritto di sciopero). Al contratto collettivo è affidata la classificazione dei lavoratori all’interno dell’Azienda, tramite la differenziazione del trattamento economico e normativo in base alla qualifica rivestita e alla mansione svolta.

Il sistema di inquadramento si basa su una scala classificatoria, normalmente incentrata su sette o otto livelli retributivi, nei quali rientrano vari profili professionali, spesso appartenenti a categorie differenti. E’ quindi possibile che all’interno dello stesso livello si trovino inquadrati sia lavoratori con mansioni di operaio che impiegati.

Il Contratto nazionale commercio

Il Contratto nazionale commercio disciplina i rapporti di lavoro delle aziende del terziario di mercato – distribuzione e servizi-. Si applica, inoltre, alle aziende che svolgono vendita per corrispondenza ed il commercio elettronico.
Il Contratto individua due diversi macro settori merceologici, ovvero il Commercio ed i Servizi. All’interno del settore Commercio vengono ricompresi il dettaglio e l’ingrosso tradizionale, la
distribuzione moderna e organizzata, l’importazione, la commercializzazione e l’ assistenza veicoli.
Nell’ambito del settore Servizi vengono ricompresi i servizi alle imprese, i servizi di rete ed i servizi alle persone.

I livelli CCNL Commercio

Il CCNL Commercio prevede 7 livelli di inquadramento: la classificazione parte dal livello 1°, ovvero il più alto, e si conclude con il livello 7°, che rappresenta, invece, la categoria più bassa.

Ogni livello contrattuale contiene una declaratoria e una elencazione delle figure professionali alla stessa riferibili.

ccnl-commercioPrimo livello

In questo livello vengono ricompresi i lavoratori con funzioni ad alto contenuto professionale anche con responsabilità di direzione esecutiva, che svolgono anche una funzione di sovraintesa alle unità produttive o una funzione organizzativa. A titolo esemplificativo possono essere inquadrati nel primo livello commercio i capi di servizio e di ufficio tecnico, amministrativo, commerciale e legale, il gestore di negozio, di filiale o di supermercato, il responsabile dei progetti, il responsabile marketing, il responsabile pubbliche relazioni, il responsabile ricerche di mercato ed il responsabile dell’ufficio studi nelle aziende pubblicitarie; il copywriter, l’art director, il tecnico stampa, il product manager e l’esperto di sviluppo organizzativo.

Secondo livello

Sono inquadrabili nel secondo livello i lavoratori di concetto che svolgono compiti operativamente autonomi o con funzioni di coordinamento e controllo, nonché il personale che esplica la propria attività con carattere di creatività nell’ambito di una specifica professionalità tecnica / scientifica, ovvero l’ispettore, il cassiere principale che sovraintenda a più casse, il propagandista scientifico, il corrispondente di concetto, il contabile ed il segretario di direzione con mansioni di concetto, il responsabile di magazzino, l’ estimatore nelle aziende di arte e antichità, il chimico di laboratorio, l’interprete ed il traduttore simultaneo, il creatore di bozzetti e di testi pubblicitari, il collaudatore di autoveicoli, il segretario di direzione, l’ art-buyer nelle agenzie di pubblicità, l’assistente copywriter, director, account executive e media planner nelle agenzie di pubblicità, il pompista specializzato, il programmatore analista, il supervisore di rilevazione nelle aziende di ricerche di mercato, l’ internal e l’EDP auditor, il revisore contabile.

Terzo livello

Nel suddetto livello vengono inquadrati i lavoratori che svolgono mansioni di concetto con particolari conoscenze tecniche ed adeguata esperienza e i lavoratori specializzati svolgenti compiti che comportano una specifica ed adeguata capacità professionale acquisita mediante una approfondita preparazione teorica e pratica. Tra le esemplificazioni troviamo il figurinista, il vetrinista, il commesso, l’addetto alle pratiche doganali e valutarie, l’ operaio specializzato provetto anche nel settore automobilistico, il meccanico riparatore, l’addetto alla carrozzeria, il tecnico cine-TV, lo sportellista nelle concessionarie di pubblicità, , il contabile/impiegato amministrativo, il manutentore meccanico ed elettrico, il conducente di autotreni e di autoarticolati pesanti, il rilevatore di mercato nelle aziende di ricerche di mercato; tecnico riparatore del settore elettrodomestici, il macellaio specializzato provetto.

Quarto livello

Al quarto livello vengono ricondotti i lavoratori che eseguono compiti operativi anche di vendita e coloro i quali sono adibiti a lavori presupponenti specifiche conoscenze tecniche e particolari capacità pratiche e cioè, tra gli altri, il contabile d’ordine, il cassiere comune, l’addetto alle traduzioni scritte, il commesso alla vendita, il magazziniere l’ estetista, lo stenodattilografo, l’addetto a mansioni d’ordine di segreteria; il banconiere di spacci di carne, l’operaio specializzato, l’ addetto ai mezzi di trasporto e movimento, l’operatore di processo nelle aziende di ricerche di mercato.

Quinto livello

A questo livello appartengono i lavoratori che eseguono lavori qualificati per la cui esecuzione sono richieste normali conoscenze e adeguate capacità tecnico pratiche, ovvero, tra gli altri, il fatturista, l’ addetto al controllo delle vendite, l’addetto ai negozi o filiali di esposizioni, il dattilografo, l’archivista, l’ addetto alla materiale distribuzione di giornali e riviste nelle agenzie giornalistiche, l’ addetto al centralino telefonico, l’aiuto-commesso nelle aziende di vendita di prodotti dell’alimentazione generale, il conducente di autovetture, l’ addetto all’insieme delle operazioni nei magazzini di smistamento, l operaio qualificato.

Sesto livello

Questo livello comprende i lavoratori che compiono lavori che richiedono il possesso di semplici conoscenze pratiche come il dimostratore, l’ usciere, il conducente di motofurgone e motobarca, il fattorino, il portapacchi, il custode, il portiere, l’ ascensorista, l’ addetto al carico e scarico, l’operaio comune, il pompista senza responsabilità di cassa, il lavatore, l’asciugatore.

Settimo livello

A questo livello sono riconducibili i lavoratori che svolgono mansioni di pulizia o equivalenti, come il garzone e l’addetto alle pulizie con mezzi meccanici.